Strategia per Giocare con l'Austria

Da DiploWiki.
Attenzione questo articolo è ancora incompleto o richiede delle verifiche.
Sentiti libero di contribuire cliccando sul tasto modifica.
Per poter modificare questa pagina o contribuire al progetto bisogna essere utenti registrati.
Articolo di Strategia Classica
Titolo Strategia per Giocare con l'Austria
Titolo Originale Strategy for Playing Austria
Autore Steve Smith
I Pubblicazione
Traduttore Francesco Conte
Nazioni Austria
Fonte Link all'articolo

Se questo fosse un mondo perfetto, l'Austria verrebbe sorteggiata il 14% delle volte. Qui su CompuServe ho avuto il privilegio di giocarla il 25% del totale. Ho giocato sette partite con l'Austria, più di chiunque altro qui. Questo non mi rende un esperto, né significa che ho giocato bene. Vuol dire solo che ho molte cicatrici da pugnale. Sono stato eliminato due volte, ho ottenuto quattro pareggi e ho vinto una volta. Questi sono i dati.

Se pescate l'Austria: niente panico, non abbadonate, non suicidatevi sperando di ottenere un'altra potenza in un'altra vita. L'Austria, in realtà, è una potenza molto forte. Tutto quello che si deve fare è sopravvivere per un paio d'anni; dopodiché, avete una buona possibilità non solo di raggiungere la patta, ma anche di vincere.

Bene, e come si sopravvive ai primi due anni? Priorità assoluta: Fate tutto quello che potete per tenere separate Russia e Turchia. Pregate, implorate, se necessario prendete i loro figli in ostaggio, ma assicuratevi che si diano battaglia.

Offrite supporto a Rum-Bul e a Bul-Rum. Promettete alla Turchia tutto quello che volete per farla muovere nel Mar nero. Sacrificate il vitello grasso al dio in cui credete e pregate per un Smy-Arm. Non potrò mai enfatizzare abbastanza l'importanza di evitare un'alleanza R/T. Siate sicuri che non si formi.

Secondo punto prioritario: assicuratevi l'amicizia italiana. Fidatevi dell'Italia. Se vi attacca, portatela all'inferno con voi. Convincetela che se una delle due attacca l'altra, la partita è finita per entrambe. Cosa che è vera nel 95% dei casi. Fate tutto quello che chiede. Lasciatela entrare in Tirolo, Trieste (supponendo che sia di passaggio) o supportate la Lepanto. Né voi né l'Italia potete permettervi una guerra. La maggior parte degli italiani lo capisce. Incoraggiateli a leggere questo articolo e i consigli per l'Italia: guerre A/I sono pessime per entrambi.

In genere, occorre preoccuparsi di un attacco italiano solo se si tratta di un giocatore con poca esperienza. Spesso i nuovi giocatori non capiscono che attaccare l'Austria dall'Italia significa firmare la propria condanna.

A voi non importa nulla dei successi russi a nord. Anche se vi alleate con la Russia contro la Turchia, fate quello che potete per incoraggiare la Germania a muovere in Svezia. Pregate l'Inghilterra a muovere in Barents in autunno. Insomma: dirottate l'attenzione della Russia da un'altra parte.

Aperture standard: Tri-Alb, Bud-Ser. Queste due mosse dovrebbero essere automatiche; poche altre hanno veramente senso. La Russia vuole la Romania, che l'abbia pure.

L'unico dubbio è cosa fare con Vienna. Non vorrete certo la Russia in Galizia! Potete tenercela fuori con la diplomazia o andandoci direttamente voi. Se lo fate, dovete essere sicuri che sia un bounce programmato, o che abbiate un'alleanza molto solida con la Turchia. Se pensate di potervi fidare della Russia, allora raccomando Vie-Bud.

Cosa potete fare se, malgrado i vostri sforzi, nasce un'alleanza R/T? Assicuratevi la collaborazione Italiana. Assieme all'Italia, potete stallare Russia e Turchia. A quel punto tocca a Francia, Inghilterra e Germania venire in vostro aiuto - non vorrete certo che la Francia vada in Italia, condannandovi a fine certa. Con la diplomazia, incoraggiate un attacco alla Russia da nord; col tempo, questo farà il vostro gioco.

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti