LGA 0

Da DiploWiki.
Attenzione questo articolo è ancora incompleto o richiede delle verifiche.
Sentiti libero di contribuire cliccando sul tasto modifica.
Per poter modificare questa pagina o contribuire al progetto bisogna essere utenti registrati.

La Guarnigione Assediata. Numero 0

Editoriale

Finalmente ci siamo!

Siamo fieri di presentarvi il primo numero della nostra "creatura": era un'idea che ci frullava in testa da tempo... Cominciamo dal titolo: abbiamo scelto "La Guarnigione Assediata", traduzione di Beleaguered Garrison, che consideriamo una delle regole più complicate del nostro gioco, ma anche una di quelle più importanti. Ecco qui l'originale della regola inglese:

"BELEAGUERED GARRISON. Since dislodgment occurs when another piece enters the space in question, as indicated in IX. 2., above, it follows that if two equally well supported units attack the same space, thus standing each other off, a unit already in that space is not dislodged."

che tradotta al volo suona più o meno così:

"GUARNIGIONE ASSEDIATA. Dato che una unità è costretta a ritirare solo quando un altro pezzo entra nello spazio da essa occupato, come indicato sopra in IX.2, ne segue che se due unità attaccano con pari supporto lo stesso spazio creando pertanto uno stallo, un'unità che si trova nello spazio non viene costretta al ritiro".

L'utilizzo consapevole di questa regola consente di difendere il proprio spazio aumentando le opzioni tattiche a disposizione delle proprie unità al fronte, al di là del classico e più semplice supporto "a difendere" e tale mossa spesso è l'architrave di strategie di attacco o di difesa dinamica.

Noi la consideriamo sia la metafora del nostro passaggio dalla "passività" all'"attività" nell'hobby italiano, nel quale vogliamo diventare parte attiva di sostegno alle iniziative che in varie parti della penisola stanno crescendo, sia quella generale dell'hobby nazionale che sta passando dalle piccole iniziative ad una struttura più ampia e matura. Ci sembrava che in questo contesto di fioritura, mancasse una pubblicazione periodica che parlasse di Diplomacy e tutto ciò ad esso connesso: tornei, eventi, strategia & tattica, commenti e via dicendo, in maniera un pò strutturata e un pò meditata.

Ci spingono a questa impresa diverse convinzioni: innanzitutto la voglia di realizzare in lingua italiana qualcosa che abbiamo molto apprezzato in altre comunità straniere. Gli esempi in francese ed inglese ci sono di fronte come miniere a cui possono attingere sia l'esperto che il neofita, ma purtroppo non sono alla portata di tutti coloro che non leggono tali lingue. Pensiamo che ci sia molto interesse per questo tipo di materiale; i primi riscontri confortano questa sensazione ed ovviamente ci piacerebbe avere la vostra opinione in merito. Un'altra idea forte è che per avere una produzione nostrana, ci vuole un contenitore a disposizione di chi vorrebbe cimentarsi nello scrivere qualcosa di "nuovo", ma che fino ad ora si è limitato a qualche intervento in mailing list o a qualche idea non rifinita. Tutti coloro i quali vorranno mandare i loro pezzi all'indirizzo guarnigione@gmail.com saranno i benvenuti ed anzi incoraggiamo tutti quanti a farsi avanti e chi non riesce a scrivere, provare a tradurre materiale esistente. Il nostro sogno tuttavia è quello di vedere una produzione tutta italiana e come politica editoriale cercheremo sicuramente di spingere in questa direzione.

Oltre a questi obiettivi pratici, ne coltiviamo un altro probabilmente più ambizioso: ci piacerebbe che questa rivista divenga un'altra pietra di unione per tutto l'hobby di lingua italiana e ne accompagni la crescita. Con questo progetto comunque, a scanso di equivoci, non intendiamo sostituirci nè scavalcare nessuno di coloro che hanno accesso ed alimentato la fiammella diplomatica italiana, ossia i vari siti per giocare via email, i gruppi sparsi per la penisola che organizzano tornei, partite e trasferte; piuttosto, come è accaduto con Diplomatic Corps (http://www.diplomaticcorps.org), vogliamo provare a fare da collante, da punto di unione di varie realtà in crescita ma ancora sconnesse, per fonderle ed arrivare ad una sola, grande comunità; vogliamo provare ad essere il concime che aiuta a far crescere i frutti di tante iniziative seminate.

Concludiamo con due parole sull'aspetto puramente editoriale della rivista: prevediamo che nei primi numeri l'aspetto grafico sarà lasciato all'essenziale; riteniamo importante far partire il progetto e concentrarci sui contenuti e pensiamo che questo sia ciò che pensa la maggior parte dei "diplomatici" italiani, perciò ci scusiamo fin d'ora se non saremo molto ammiccanti. Non evitate di segnalarci errori e qualsiasi miglioramento potremmo apportare: sicuramente ne gioveranno tutti.

Buona lettura e grazie!

La redazione < guarnigione AT gmail DOT com >


In questo numero

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti