L'attacco russo alla Germania

Da DiploWiki.
Attenzione questo articolo è ancora incompleto o richiede delle verifiche.
Sentiti libero di contribuire cliccando sul tasto modifica.
Per poter modificare questa pagina o contribuire al progetto bisogna essere utenti registrati.
Articolo di Strategia Classica
Titolo L'attacco russo alla Germania
Titolo Originale The German Attack
Autore John Dennett
I Pubblicazione 1992
Traduttore Vladimiro Del Sorbo
Nazioni Russia,Germania
Fonte Link all'articolo

L'apertura russa A(War)-Sil, Attacco alla Germania (German Attack), è abbastanza rara, ma, purché ci siano i corretti presupposti, sottovalutata. Il consiglio degli esperti nel corso degli anni è stato di invitare i giocatori russi a dimenticare il centro e concentrarsi sul triangolo orientale (Austria, Russia e Turchia). Sono stati scritti molti articoli che offrono tanti dettagli e grande varietà di scelte per ogni Potenza nella primavera del 1901, ma nessuno in favore dell'attacco alla Germania.

Don Turnbull, il padre del Diplomacy britannico, suggerì che le aperture russe dovrebbero evitare un attacco sul fronte centrale, perché esso estenderebbe lo svantaggio geografico della Russia e finirebbe col lasciare il territorio preso esposto ad attacchi da nord, sud ed ovest. Rod Walker, lo stimato scriba americano di Diplomacy, non ha offerto niente di più di: “Questa è una apertura anti-tedesca”. Richard Sharp, autore di The Game of Diplomacy, ha scritto: "L’atteggiamento più promettente della Russia verso la Germania è quello di franca codardia: assicurarsi se possibile la Norvegia e la Svezia, e fermarsi a quello." Questo per il pensiero dei nostri numi tutelari. Il problema è chiaramente che ognuno ha letto lo stesso consiglio e questi sono divenuti aforismi! Per le persone interessate alle statistiche forse la guida più influente è l’Opening Survey for Russia [omissis] che mostra che nel corso degli anni sono state usate 106 tipi di aperture russe, la più popolare è la Southern Defence (Difesa Meridionale) con A(War)-Gal, A(Mos)-Ukr, F(Sev)-BLA e F(StP)sc-GoB, che è stata usata il 31.1% delle volte (tre volte più spesso della seconda per frequenza). In confronto l'Attacco alla Germania con A(War)-Sil, A(Mos)-Ukr, F(Sev)-BLA e F(StP)sc-GoB è stato giocato solo nel 2.12% dei casi, mentre perfino presa da sola A(War)-Sil è stata giocata solamente nel 5.86% delle volte. Tutto questo probabilmente non deve sorprendere, dato che ai giocatori tedeschi viene consigliato di non aspettarsi aggressioni da parte russa, né ci si aspetta che i russi lo facciano!

La premessa che la Russia deve restare confinata nel Triangolo Orientale è così fermamente fissata che i membri dell'equivalente triangolo occidentale non considerano la Russia come un possible alleato così presto nella partita: l’Inghilterra vuole la Norvegia e questo è tutto, specialmente dato che ci sono così tanti centri convenienti sul mare del Nord. San Pietroburgo è a portata, ma andare oltre sarebbe troppo per le forze della Royal Navy. La Germania potrebbe aprire in Slesia per il molto raro attacco Barbarossa, ma la maggior parte dei giocatori non l’ha mai visto giocare (anche se il 4.36% dei tedeschi ha fatto un tentativo). La Germania ha così tanti obiettivi facili a portata di mano che una campagna orientale servirebe solo a lasciare i Paesi Bassi ai rivali. Come scrisse Richard Sharp, "Ma perché, per amor del Cielo, scegliere una lotta in questa zona [Slesia] con effetti troppo di là da venire?" Spesso la Francia apre con mosse tese semplicemente a prendere Spagna e Portogallo mentre riflette sulla scelta di un alleato. A questo stadio la Francia raramente si allea con l'Italia, ma più spesso sceglie o l’Inghilterra o la Germania, mai la Russia! Forse è perché la Russia viene percepita come una potenza che non ha niente da offrire alla Francia, cosa davvero strana dato che Monaco è tutto ciò che divide la Borgogna dalla Slesia.

Dal punto di vista della Russia una mossa in Slesia vuole dire che la decisione di scegliere, se c’è da scegliere, tra Austria e Turchia come alleati può essere posticipata, con una armata in Ucraina e la flotta sud in stand-by. La Turchia può essere arruolata nel temuto Juggernaut e può anche dare assistenza alla conquista russa della Romania. Il trasferimento della terza unità russa via dalla lotta al sud può voler dire che la conquista oppure il mantenimento della Romania richiedono l’aiuto di uno dei suoi vicini - purché tale aiuto sia disponibile, la domanda sul se verrà dall’Austria o dalla Turchia (o da entrambe) può aiutare a risolvere il quesito dell’alleato. Uno stallo nel mar Nero con la Turchia è così frequente e parte di tante aperture che può essere facilmente interpretato come una finta tesa ad ingannare.

L'analisi – fondamentale – della corrispondenza per la Primavera 1901 dovrebbe dare al giocatore russo qualche indizio su cosa aspettarsi, specialmente se riceve dalla Germania lettere minatorie che minacciano di non farle prendere la Svezia! La possibilità di effettuare l’attacco alla Germania si basa sul ricevere i giusti segnali. Prima o poi capiterà che arriveranno insieme tutti i corretti input per un attacco con successo.

In primo luogo Austria e Turchia devono diffidare totalmente l'una dell'altra; questo non dovrebbe essere troppo difficile, dato che queste due Potenze come alleate sono male assortite. Il punto principale qui è che l’Austria non deve essere incline ad aprire in Galizia. Se questo non può essere realizzato la migliore mossa successiva è aprire con la Difesa Meridionale, Southern Defence, con uno stallo concordato e nel caso provare con A(War)-Sil in autunno. L'apertura dell'Austria è di certo il fattore decisivo. L’Italia può dare una mano ordinando la sua apertura più frequente, l’attacco tirolese (Tyrolean Attack) con A(Ven)-Tyr, A(Rom)-Ven e F(Nap)-ION: se l’Austria viene avvertita delle intenzioni dell'Italia forse l'armata viennese sarà utilizzata per difendere casa. Si può anche approfittare di una armata italiana in Tirolo per un attacco congiunto su Monaco. La Germania può essere rassicurata ad ordinare A(Ber)-Kie come seguito naturale a F(Kie)-Den o -Hol. Con una armata russa in Slesia, capace di colpire o Berlino o Monaco, il dilemma tedesco per le mosse autunnali è se A(Kie) deve proteggere Berlino o Monaco. Statisticamente, la Germania nel 56.34% delle volte muove A(Mun)-Ruh ed ora l’armata in Ruhr ha il dilemma di scegliere fra premere su Belgio od Olanda (di solito l'Olanda) e proteggere Monaco. Far retrocedere una armata per difendersi è già abbastanza umiliante, ma due… bene, io scommetto che la Germania si affiderà alla fortuna e muoverà in Olanda.

L'autunno presenta un'opportunità per la diplomazia fra Inghilterra e Russia, dato che la flotta veleggia non verso la Svezia (se la Germania è in Danimarca non c’e speranza di prenderla adesso), ma nel Baltico. Dato che la Germania dovrebbe aver mosso incontrastata in Svezia, lasciando sguarnita la Danimarca, è possibile una offensiva anglorussa.

Senza dubbio i rischi di un attacco alla Germania sono grandi, ma i fattori sorpresa e novità dovrebbero piacere a chi vuole tentare qualcosa di avventuroso. Io mi chiedo come reagirebbero i giocatori tedeschi a questo attacco inaspettato e sarebbe interessante scoprirlo! Perché non provare?

Se siete stati tenuti fuori dalla Svezia per nessuna altra ragione che schadenfreude [godere delle altrui sfortune, NdT], è probabile che vi tenterà questa tattica di lasciare che la Germania prenda la Svezia mentre voi prendete Berlino. Ma il vero obiettivo è Monaco con un attacco congiunto appoggiato dal Tirolo o dalla Borgogna. Un ulteriore A(War)-Sil nella primavera del 1902 (se ve lo potete permettere) dovrebbe mettere al sicuro le conquiste precedenti.

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti