Introduzione alla Strategia di Apertura Austriaca

Da DiploWiki.
Attenzione questo articolo è ancora incompleto o richiede delle verifiche.
Sentiti libero di contribuire cliccando sul tasto modifica.
Per poter modificare questa pagina o contribuire al progetto bisogna essere utenti registrati.
Articolo di Strategia Classica
Titolo Introduzione alla Strategia di Apertura Austriaca
Titolo Originale An Introduction to Austria Opening Strategy
Autore Richard Hucknall
I Pubblicazione
Traduttore Francesco Conte
Nazioni Austria
Fonte Link all'articolo

L'Austria è sicuramente la potenza più vulnerabile della mappa. Troppo spesso è soggetta ad attacchi italiani, russi e turchi ed eliminata nel 1902/1903. Di conseguenza, il primo requisito per un giocatore austriaco è di ottenere subito un'alleanza fidata con almeno una di queste nazioni, per poter ottenere la sua parte di centri balcanici.

Dal mio punto di vista, l'apertura ideale è Tri-Alb, Bud-Ser e Vie-Tri/Bud. Naturalmente bisogna essere ragionevolmente sicuri che Italia e Russia non attaccheranno. Un attacco tedesco non va nemmeno considerato. Se l'Italia e la Russia non attaccano, l'Austria dovrebbe ottenere Serbia e Grecia per due costruzioni in autunno - ed una buona influenza sui Balcani. Inoltre, non c'è bisogno di andare contro Russia o Turchia fino al 1902. Sfortunatamente, entrambe sono solite considerare l'Austria come carne da macello - risulta difficile, perciò, ottenere le condizioni ideali per questa apertura.

Se si teme un attacco italiano, l'Austria ha vari modi per difendersi. Tri-Ven (o Tri H) fermerà un'eventuale mossa a Tri ma vuol dire niente Grecia in autunno. L'altra difesa è Vie-Tyr/Tri con la flotta che va in Albania. Qui occorre indovinare la mossa austriaca (Ven-Tri o Ven-Tyr?): se la scelta è quella giusta allora l'Italia viene inchiodata, ma se è sbagliata è un problema serio. Se la Russia attacca lo farà attraverso la Galizia e, sebbene sia vero che stallarla è facile, questo vuol dire una sola costruzione in autunno. Se poi l'attacco proviene da entrambe, sono guai.

Comunque, non è un problema insormontabile e, con una diplomazia intelligente, l'Austria può sottrarsi all'attacco combinato italo/russo. L'Italia può essere comprata con la promessa della Grecia nel 1902 se non muove in Tirolo o Trieste - mantenere questa promessa è un altro discorso. Un'altra possibilità è offrire la strada per una Key Lepanto (Ven-Tri in primavera e Tri-Ser in autunno) e, se l'offerta viene accettata, almeno l'Austria sa dove A(Ven) sta andando ed ha due possibilità di scelta: incrociare le dita e sperare che l'Italia lasci libera Trieste in autunno, o muovere Vie-Tri in primavera stallando l'entrata Italiana! La Russia è una faccenda diversa, e la cosa migliore è chiedere l'aiuto tedesco: dato che la Germania non guarderà con favore al rafforzamento russo a spese dell'Austria, si può chiederle di avvertire la Russia che, se muove War-Gal in primavera, può anche dire addio alla Svezia. E quale russia rischierebbe la perdita di un centro per una possibilità al 50% di ottenerne un altro in Austria, per di più irritando la Germania?

Se poi l'Austria fosse nella meravigliosa posizione di essere corteggiata sia da Russia che da Turchia per un'alleanza l'uno contro l'altro, la decisione diventa difficile. Un alleanza con la Russia in genere è facile da ottenere ma, eliminata la Turchia, l'Austria si trova circondata da unità russe. Bisogna evitare che le flotte russe finiscano in Egeo. Un'alleanza con la Turchia contro la Russia può funzionare, ma qui il problema è che, sconfitta la Russia a sud, l'Austria dovrà muovere a nord e lasciare il fianco scoperto ad un tentennante turco.

L'apertura Lepanto standard - Italia che muove A(Tun)-Smy/Syr tramite Ion e Eas - è ottima dal punto di vista austriaco. Congela tutte le unità italiane (tranne quella in difesa di Ven) e permette all'Austria di tenere aperte tutte le porte in vista della scelta dell'alleato (turchia o Italia) fino al 1902. E se l'Italia volesse una Key Lepanto, l'Austria deve avere nervi saldi ed essere SICURA che l'Italia non giochi sporco. Per l'Austria, l'anno cruciale è il 1901. Dopo queste due stagioni si saprà se la sua partita sarà breve o meno.

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti